Pagina:Barrili - La figlia del re, Treves, 1912.djvu/67


— 59 —


via poteva aver benissimo perduta la testa, e derogare in quel caso come in tanti e tanti altri della sua fortunata e fortunosa esistenza.

A buon conto le signorine Cometti e le amiche loro, nè queste soltanto, ma tutte le curiose maggiorenti di Mercurano che avevano veduta la Sferralancia al Bottegone, o ne avevaao sentito raccontare, ordinarono un assiduo e diligente servizio di polizia intorno al Castello, com’era chiamato il soggiorno estivo dei signori Sferralancia, non senza noia della sigmorina Arpalice Cometti, che non voleva vederci niente più d’un palazzo di campagna. Si voleva sapere se la signorina Bertòla ci andasse; e quando e come ci fosse accolta; e come e quanto ci si fosse trattenuta, se a pranzo, o solo per visita di mattina, o per passarci la serata, e magari l’intiera giornata.

Inutile fatica: passò una settimana, senza che la signorina Bertòla andasse al castello; e ne passò un’altra, senza dare maggior resultato alle osservazioni, agli appostamenti, alle indagini. Ma perchè diremo noi inutile fatica? Era stata anche utilissima, poichè aveva messo in chiaro il carattere puramente superficiale d’una visita, o piuttosto d’una fermata di donna Fulvia al Bottegone.

Qui si pareva il senno, qui trionfava la perspicacia delle signorine Cometti. Discendesse o non discendesse da Carlo Quinto, la Sferralancia era una gran dama, e non derogava in quel punto alle nobili costumanze del casato. Poteva salutare passando una borghesuccia che aveva tenuta a battesimo; ma non era il caso che andasse più in là. Invitare la signorina in casa sua! Altro ci voleva, ben altro.

Qui poi le signorine Cometti, sia detto con loro buona pace, tiravano sassi in colombaia. Se non era ammessa la signorina Bertòla in casa Sferralancia, c’erano forse ammesse loro vecchie vestali, sacerdotesse e giudichesse di Mercurano?

Ma lasciamo stare le signorine Cornetti, e non ci occupiamo più oltre dei loro discorsi agrodolci. Non era stata invitata la signorina Bertòla al castello Sferralancia; non si era più ve-