Pagina:Barrili - La figlia del re, Treves, 1912.djvu/243


— 235 —


altre, per effetto di qualche dimenticanza, e il Bottegone, che noa è andato ia rovina per quelle, non andrà, spero, in rovina per queste. Finiamola coi piagnistei; lasciate piangere quell’altra, delle Maddalene, che aveva di ben altro a pentirsi.

— Ma io ho fatto sempre il mio dovere; — ripicchiò Maddalena.

— E dalli! Vi ho detto di farla finita, di farla finita, di farla finita.

— Me ne andrò, se non mi si rende giustizia, me ne andrò; — singhiozzava Maddalena. — Ma tutto il paese lo saprà, come sono stata trattata.

— E andate al diavolo, e Dio vi assista; mi avete mortalmente seccato. Oh guardate che cosa mi tocca di sentire! Un uomo che ama la pace, che vuol finire in pace i suoi giorni, e deve trovarsi sempre la guerra tra i piedi!... —

Così dicendo il signor Demetrio Bertòla se ne ritornava nel salottino; donde, non potendo più star fermo oramai, salì al primo piano, per andarsi a chiudere nella sua stanza. Maddalena seguitava a disperarsi, a singhiozzare, a strepitar dietro il banco, ricusando tutte le consolazioni che i suoi compagni di lavoro le andavano a porgere in bella gara fraterna.

Fu necessario, per aver pace con lo sue convulsioni, condurla a casa sua e metterla a letto. Il medico, chiamato al suo capezzale, non trovò altro di male fuorchè un resto di fenomeni isterici, e ordinò i soliti calmanti, colla giunta di un bagno tiepido.

Il giorno seguente andò il signor Demetrio a visitarla, e la trovò guarita, e la confortò a ritornare. Veramente, l’avrebbe lasciata volentieri dove l’aveva mandata: ma cedeva alle esortazioni di Virginio, che quella mattina si era fatto ad intercedere per lei.

— Che benedetto ragazzo! — aveva detto il signor Demetrio fra sè. — È lui che scopre le magagne, e poi raccomanda il perdono. Capisco, per altro.... Ieri è stato un po’ duro, e se ne pente. Non gli succede qualche volta perfino con me?