Pagina:Baretti - Prefazioni e polemiche.djvu/396



credere alla fortuna che l’opuscolo ebbe tra gl’inglesi, come il Baretti stesso attesta nella lettera al canonico G. Candido Agudio da Londra 1*8 agosto 1754 (cfr. Opere, ediz. de’ Classici cit., iv, 43-50). e conferma P. Custodi, notando che «la versione, tra l’altre, dell’episodio del conte Ugolino è stata assai applaudita in Inghilterra» (cfr. il Catalogo delle opere di G. B., in Scritti scelti inediti o rari, i, 22).

Su questo scritto polemico e sui giudizi che vi si contengono, come sui propositi del suo autore, cfr., oltre la lettera scritta dal Baretti a Giovanni Lami, da Londra il 12 ottobre 1752 (A. Neri, Spigolature fra gli autografi, in Gazzetta letteraria di Torino, an. 1885, n. 39; Id., Un mazzetto di curiositá, in Giorn. ligustico di archeologia, storia e letteratura, an. xv, nn. 7-8), l’articolo di E. Teza sui Giudizi del Baretti e del Voltaire sopra alcuni versi dei «Lusiadas» (Livorno, Giusti, 1899), ei miei Studi e ricerche, pp. 212-27.

V

La Hístory of the italian tongue fa da prefazione a un’altra opera barettiana, eh’ è propriamente un catalogo ragionato di scrittori italiani per uso degli inglesi : The italian library containing an account of the lives and works of the niost valuable authors of Italy, with a preface, exhibiting the changes of the tuscan language, front the barbarous ages lo the present lime by Giuseppe Baretti (London, printed for A. Millar, in the Strand, mdcclvii).

Anche quest’opera non fu mai ristampata integralmente, e anche di essa P. Toynbee (op. cit., pp. 267-72) ha riferiti testualmente tutti i passi riguardanti l’Alighieri.

Sulla prefazione, che ristampo in questo volume, cfr. i miei Studi e ricerche, pp. 227-30.

VI

Quando la prima volta comparve in luce A dictionary of the Etiglish and Italian languages by Joseph Baretti, itnproved and augniented with above leti thousand words, omitted in the last edition of Altieri. To which is added an Italian and English grammar