Pagina:Bandello - Novelle, ed. riveduta, vol 1, 1928 - BEIC 1971550.djvu/52


perché non mi par di dir, per buon rispetti, i lor propri nomi, avendo anco taciuta la cittá, nominaremo la sorella del giovine Barbara, e l’altra diremo Eleonora. Era Barbara rimasta ve- dova, e nodriva un picciol figliuolo che del morto marito l’era solo rimaso molto ricco, essendo lasciata donna e ma- donna dal marito. E andando il giovine, che Pompeio sará detto, a casa de la sorella, era sforzato passar dinanzi a la stanza d’Eleonora. Il che Pompeio si riputava a grandissimo favore, e tanto piú che sua sorella era molto domestica d’essa Eleonora, e sovente praticavano insieme. Ora ebbe egli un giorno tanto ardire, che a la sua innamorata manifestò tutto il suo amore, supplicandola che di lui volesse aver pietá ed ac- cettarlo per servidore, molte altre co.se dicendo, come costumano questi innamorati. La donna, che d’uomo del mondo non si cu- rava, e non le pareva di befifar Pompeio per esser de’primi de la cittá, lo risolse che d’altra donna si provedesse e che piú di simil materia non le favellasse. Il giovine, non sbigottito per questo, attendeva pur a .seguitarla, e sempre che avea como- ditá entrava su’l fatto .suo. Ma ella sempre piú dura e piú ri- trosa se gli mostrava. Di che egli si ritrovava mezzo disperato. Stando in questo modo la bisogna, avvenne ch’un giorno Pom- peio a caso intese come il marito d’Eleonora se ne era ito in villa, essendo circa il fin di giugno. Il perché cadutogli in animo d’andar a parlar con la donna e a veder di renderla pieghe- vole a’ suoi amorosi disii, senza pensarvi su troppo, fatto d’amor audace e securo, montato su la mula, con i suoi servidori a casa di lei se n’andò, e mandati tutti i suoi con la mula a casa di sua sorella, commettendo loro che quivi l’aspettassero, entrò tutto solo dentro, essendo l’ora de la nona. Egli ebbe in questo la fortuna assai favorevole, perciò che la donna, che da merigge non dormiva, era in una camera terrena per scon- tro ad un uscio che in sala usciva, e ^uivi certi suoi lavori di seta faceva. Egli, entrato in casa e nessuno ritrovando andò diritto a la sala, e posto il capo dentro vide la donna prima che da lei veduto fosse, ed entrato verso quella s’inviò. Ella alzata la testa vide il giovine e tutta sbigotti, perciò ch’ella