Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1912, V.djvu/337


334 NOTA di due delle quali sbagliò l’attribuzione, assegnandole al San- j sovino. Più numerose furono le edizioni, intere e parziali, del novelliero bandelliano nel secolo xix, tutte fondate, come le pre¬ cedenti del secolo xviii, sulle originali del 1554 e 1573, non senza modificazioni, specialmente per ciò che riguarda la lingua, quando in maggiore quando in minor grado, dovute al gusto e alla edu¬ cazione letteraria dei singoli editori. Di queste edizioni tre sol¬ tanto sono integrali, e cioè quella milanese del Silvestri in nove volumi in-16 (1813-14), quella fiorentina del Borghi e compagni (1S32) in un unico volume in-8, e quella torinese in quattro vo¬ lumi in-16 dei cugini Pomba e compagni : queste tre danno per prima della quarta parte la novella del Turchi, ventesimasettima nell’edizione lionese('). Tutte le altre sono parziali. Negli anni che sono passati del secolo xx già due edizioni integrali delle novelle bandelliane hanno veduto la luce; e sono questa nostra quella torinese curata da Gustavo Balsamo Crivelli per 1’ Unio tipografica. A queste si deve aggiungere una scelta di quaran novelle, fatta con diligenza e dottrina grandi da Francesco Pict per la Biblioteca classica economica del Sonzogno a Milano; un’altra, particolarmente curiosa per il suo carattere anticleric fatta da un ignoto per una ditta pur milanese: fa parte di Biblioteca grassa d'autori celebri e comprende quaranta npve tratte dalle prime due parti e disposte senza rispettar l’ordine ori-; ginario (2). II. Delle Novelle bandelliane ci rimangono due soli manoscritti, e parziali: uno, che contiene la novella XXI della parte prima, ap¬ partenne a Emanuele Cicogna, che lo pubblicò a Venezia nel sommaria ed erronea notizia del Bandello; a p. 225 sgg. sono le novelle: i, 45; il, 27; ili, 17; li, 44; hi, 18, 65; a p. 319 la novella I, 18; e a p. 331 la novella in, 11,1 buite al Sansovino. (1) Noi abbiamo seguito l’ordine dell'edizione originale; ma poiché studi [ tanti sul Bandello adottano l’altra numerazione, abbiamo creduto di dover iod anche questa, tra parentesi, accanto alla prima. (2) Novelle di mons. Matteo Bandello vescovo di Agett. Società editrice A. Lom¬ bardi e C., Milano, 1909.