Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1912, V.djvu/160


NOVELLA VI (VII) 157 Portate adunque in pazienza la disciplina che vi ho fatto dare. E ogni volta che vi verrà voglia beffare, di quello modo che fatto avete, li miei frati, io vi farò apparecchiare uno di questi sontuosi banchetti. Andate in pace e. pigliate le bestiole vostre. — Si divolgò la cosa per Parigi e pervenne ancora a le orecchie del re, il quale se ne rise, parendo lui che fosse convenevole che « quale asino dà in parete, cotale ancora riceva s>. Per la città poi non potevano li molinari fare uno passo, che li fanciulli e altri non gridassero loro dietro: — Andate, andate, publici ladroni, al monisterio de li cordiglieri, ove troverete del grano de li noderosi cordoni in grande abondanza.