Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1910, II.djvu/346


NOVELLA VI 343 e con lui vennero molti signori di quelle contrade, tra i quali era questo figliuolo del duca d’Alva, che insieme con la sua Ligurina montato in nave prese porto a Genova. Ella a cui dj mente la patria e i suoi parenti non erano usciti già mai e tutto il di desiderava tornar a casa, veggendosi ritornata nel suo luogo nativo, tenne modo e via col figliuolo del duca, di cui il nome, essendomi di mente uscito, chiameremo Alfonso, il quale dai forreri si fece dar alloggiamento ne la piazza dei Marruffi per scontro a la casa di messer Stefano Fiesco. Avuto l’allog¬ giamento secondo che Ligurina aveva disegnato, che era la casa del padre di lei, ella tutta piena d’allegrezza v’entrò, né fu da nessuno de la casa riconosciuta, e nondimeno da lei furono ri¬ conosciuti il padre e la madre ed alcuni altri parenti. Alfonso che sommamente quella amava e molto onoratamente in ordine di vestimenti, collane d’oro, maniglie ed altre bagaglie d'ori battuti e di perle e pietre preziose la teneva, e tutti i suoi da¬ nari, abbigliamenti e cose di prezzo in mano di continovo le lasciava, attendeva a corteggiar l'imperadore; ed in compagnia di lei dimoravano dui paggi che di,quanto comandava loro l’ubidivano. Egli poi e tutta la sua famiglia per altro nome non la chiamavano che« signora ». Essendo adunque Ligurina in casa sua, per meglio far ciò che deliberato aveva, finse esser cagio- nevol de la persona ed assai indisposta. Alfonso subito ordinò che si mandasse per i medici e non se le mancasse di quanto era bisogno, e molto a la padrona di casa madre di lei la raccomandò. Si scusò Ligurina per alora non voler medico, e che era certa che facendo un poco di dieta e stando in riposo che in breve sarebbe sana. La madre di lei, gentildonna da bene ed amorevole come generalmente sono le donne genovesi, da tutte l'ore l’era a torno e la confortava, offerendosele che senza rispetto veruno ella chiedesse quanto le pareva profittevole, ché al tutto si provederebbe. Parlava Ligurina benissimo in lingua spagnuola, come quella che alcuni anni s’era in Spagna alle¬ vata e nodrita, e chiunque parlar l’udiva, teneva per fermo che fosse spagnuola naturale. Ora essendo una matina a buon’ora andato Alfonso a corte e sapendo Ligurina che il costume di