Pagina:Bandello - Novelle, Laterza 1910, II.djvu/183


PARTE PRIMA vero nessuno s'appose, — voi mi pregaste, potendomi comandare, che io la novella che il conte disse scrivessi. 11 che feci molto volentieri si per ubidirvi come anco ché il caso mi parve molto mirabile. Ma io non ho già voluto scriver la varietà de le ope- nioni d’essi questionanti e massimamente quella di messer Paolo Semenza priore di quei da Goito. Basta che la novella come occorse vi mando e dono in testimonio de la servitù mia verso voi e tutta l’illustrissima casa sforzesca. State sano. NOVELLA XLVII 11 signor Costantino Boccali si getta ne l’Adige ed acquista l’amore de la sua donna che prima non l’amava. Io non so già in qual guisa mi sia lasciato condurre né chi mosso m’abbia a novellare innanzi a cosi onorata compagnia, essendone qui molti che meglio di me e con sodisfazione di tutti potrebbero questo arringo correre. Ma poi che io in ballo entrato sono, egli m’è pure forza ballare a la meglio o per parlar più proprio, al men male che io saperò. Onde di me vi converrà pigliar ciò che io posso darvi, perché in effetto io non sono gran dicitore, se ben pare che io parli assai. Ora poi che ragionar debbo, anderò senza partirmi di qui a Verona mia no¬ bilissima patria, che in pochissime cose cede a qual si voglia città d’Italia, e vi narrerò un meraviglioso accidente d’amore che non è guari in quella avvenne. E per non tenervi più a bada vi dico che questi anni passati, tenendo Massimigliano impera- dore la detta città di Verona sotto il suo dominio, tra gli altri che a la guardia d’essa terra furono da lui deputati vi fu il signor Gostantino Boccali, giovine nobilissimo di quei dispori e prencipi che de la Grecia e del reame de lo Epiro furono da' turchi cacciati. Egli, come molti di voi ponno aver veduto, è giovine di grande statura, ben proporzionato, di giocondo e veramente signorile aspetto e de la persona molto prode, come colui che da gran prencipi disceso sempre s'è da fanciullo ne l’arme essercitato. Egli alora aveva una banda di cavalli leggeri