Pagina:Baldesi - Coi Bersaglieri dell'Undicesimo Reggimento in guerra.djvu/51


Sul Carso.


Il 10 novembre giunse l’ordine di trasferimento di fronte.

La 5a Compagnia si riunì a Chiut al Battaglione.

La comandava allora il tenente Passerini, essendo stato il capitano Mozzoni trasferito al 27° Fanteria.

Mussolini aveva ottenuto una breve licenza, ed era andato a passarla in famiglia a Milano.

Si pernottò a Chiusaforte, e si partì in treno speciale per il Carso.

Il 12 giungevamo a Strassoldo, e ci avviammo per accantonarci a San Valentino.

Si seppe poi che saremmo andati in posizione a quota 144, che era stata occupata dai battaglioni ciclisti i quali si erano coperti di gloria.

Quota importantissima per la sua posizione strategica, che era, com’ebbe ad esprimersi il generale Tettoni, «la perla della IIIa Armata!».