Pagina:Baccini - Memorie di un pulcino, Bemporad & Figlio, Firenze, 1918.djvu/52


Ahiniè! Ahimè! Il giorno dopo, alla stessa ora, il galletto della Lena girava lentamente sullo spiede, e quella buona lana di Geppino ungendogli il groppone con una penna intinta nell’olio, esclamava sorridendo: —- Ma che bel color di nocciuola ! — VII. Il combattimento de* galli. Que’ signori erano proprio buonissima gente, alla mano quanto mai. Il signor Angelo era un bell’uomo, tutto vestito di nero, con un bel paio di baffi biondi che gli davano un’aria grave e severa. —