Pagina:Baccini - Memorie di un pulcino, Bemporad & Figlio, Firenze, 1918.djvu/247


ò per — 241 — raccontarti l’impressione ricevuta dal tuo pie¬ toso racconto.... — In quel mentre fu bussato alla porta. — Avanti ! — fece la signora. Era la cameriera che le presentava una lettera. — L’ha portata in questo momento un gio¬ vane — disse la donna. E uscì. La, signora Ida s’affrettò a dissuggellarla, e il suo sguardo corse alla firma : Carolina Gen- narelli. « Gentile signora, — scriveva la mamma di Masino. — Una circostanza imprevi