Pagina:Baccini - Memorie di un pulcino, Bemporad & Figlio, Firenze, 1918.djvu/154


Seppi clie si chiamava Gigino, e che aveva ricevuto dai suoi genitori una buona educa¬ zione. A farla corta, gli chiesi la sua storia, ed ecco quello che mi raccontò. IV. La storia di Gigino. Me ne ricordo ancora. Fu una bella dome¬ nica di Maggio, che il babbo mi détte la prima lezione di volo. Avevo appena levato il capino dall’ala e già tendevo il becco alla mamma, affinchè essa, per vecchia consuetudine, vi lasciasse cadere qualche bacherozzolino o un minuz¬ zolo di pane, quando il babbo, aprendosi un varco fra le fitte rame del mandorlo ov’ era¬ vamo domiciliati, mi disse con un po’ di se¬ verità nella voce: — Animo, Gigi, bisogna finirla una buona volta coi daddoli e le bambinate. È tempo d