Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/666


Shetland, alle Faeroe, in Islanda e nell'America artica; ben di rado, durante l'inverno, giunge sulle coste dell'Europa media. E stato però veduto a Gibilterra e catturato a Tan- geri; von Homeyer {Journ. f. Orn. 1862, p. 431), dice di averne veduto volare intorno alle isole Baleari e vicino a Barcellona; ciò renderebbe meno strana la sua comparsa in Italia. 432. Stercorarius pomatorliinus (Temm.) Gtabbiano nero. Piemonte : Casuale al piano in prov. di Cuneo {Ahré). Lombardia : Avventizio nella prov. di Cremona; uno fu veduto nel febbraio ed uno venne ucciso il 4 ottobre 1880 (Ferragni). Di comparsa accidentale in Lombardia (Turati). Veneto : Di casuale comparsa nel Friuli; ne ebbi un ma- schio giovane il 2 ottobre 1882, colto colle reti alla marina (Vallon). Liguria: Earo ed invernale nel Nizzardo (Gal). Raro nel distretto di Spezia; dieci anni fa tre esemplari di questa specie furono uccisi lungo la Magra mentre assalivano delle Anitre; uno lo conserva tuttora il signor Neri di Sarzana (Caì^azzi). Toscana : Accidentale nelle prov. di Siena e di Gros- seto (Dei, Ademolló). Raro in Toscana; ne vidi uno sul pa- dule di Fucecchio nel marzo 1886 (Roster). Puglie: Accidentale; due sole catture sono a me note (De Romita). Sardegna: Di casuale comparsa; fui il primo ad ucci- derne uno presso lo stagno di Cagliari nel marzo 1878 (Bo- nomi). —