Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/665


ica. — 649 — Il Wright però si erca già ravveduto, ed aveva anche scritto al Salvadori che quella sua asserzione era basata su di un errore di determinazione ; seppi da lui infatti che si trattava invece di un esemplare dello Stercorarius pomatorliinus ! Ora però vengo nel modo il più positivo ad annove- rare il M. Catarrhactes tra le specie che sono capitate in Italia. Difatti nell'agosto 1886 il signor Camillo Dal Fiume di Badia Polesine m'inviava un grosso uccello che egli non aveva potuto determinare, pregandomi di studiarlo. Nel riceverlo, fui non poco sorpreso al vedere che era un grosso Labbo, che trovai essere un giovane del M. Catarrhactes e che seppi poi essere un maschio. Chiesi tosto informazioni in- torno alla cattura di questo esemplare interessante, ed ecco cosa mi scriveva in proposito il signor Dal Fiume in data del 25 agosto 1886: « Tutto quanto posso dirle intorno a questo uccello con sicurezza e precisione, è che fu ucciso da mio fratello il 1° ottobre 1882 nelle Valli Veronesi del Co- mune di Castagnaro quando queste erano tutte allagate in seguito alla rotta di Legnago (18 settembre). Esso nuotava tranquillo in un largo spazio allagato, e si manteneva sem- pre un centinaio di metri circa distante dalla barca colla quale, avendolo scoperto, mio fratello lo inseguiva. Xon fu ucciso che dopo cinque o sei colpi di fucile : poco pauroso, quando sentiva una fucilata prendeva il volo e si posava di nuovo poco lontano. » L'esemplare suddetto è poi stato gentilmente ceduto dal signor Dal Fiume alla Collezione centrale dei Vertebrati italiani nel R. Museo di Firenze, ove ora si trova. E, come dissi, un giovane, con tinte molto rossiccie sulle parti in- feriori. Venne annunziata ultimamente nel « Bollettino del Naturalista, » dal signor Carlo Vercelloni di Lecco, la cat- tura di un individuo di questa specie, maschio giovane, uc- ciso a Damaso presso Colico sul lago di Como il 10 ago- sto 1887; ma ho saputo poi che si trattava invece di un Larus cacldnnans in abito giovanile, e ciò dallo stesso egre- gio signor Vercelloni. Il M. Catarrhactes è specie oceanica artica; nidifica nelle — 650 —