Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/639


un passo abbondante in marzo e parte in aprile nel di- stretto di Terranova, Caltanissetta (Carvana). Sardegna: Invernale e comune, fors' anche nidificante nell'isola (Bonomi). 405. Numenius tenuirostris, vieiii. Chiurlotello. Ciùrl, Ciurli, Poulin d'acqua (Basso-Piem.) — Arcàzuil (Friuli) — Arcazéta {Padova) — Beccamarina (Nizza) — Ciurlo a picche (Lucca) — Chiurlo (Casentino) — Ciarlottèlla (Naj).) — Zurruliota (Sarei.). Piemonte : Accidentale nella prov. di Torino (Gasca). Capita di rado e più specialmente durante il passo prima- verile nella j)rov. di Alessandria (Camusso). Lombardia : Di rarissima comparsa (Turati). Veneto : Invernale e raro nel Friuli, giunge in settem- bre e parte in aj)rile (Vallon). Da notizie avute sarebbe molto raro nella prov. di Padova (Arrigoni). Liguria : Di scarso passaggio in primavera nel Niz- zardo (Gal). Raro in primavera nel distretto di Spezia (Carazzi). Toscana: Non comune di passo in aprile e maggio nella prov. di Lucca (Martorelli, Gragnani). Di scarso passo al piano nel distretto di Fauglia, Pisa (Ott). Scarso nell' in- verno nella prov. di Firenze (GigUoli). Raro in marzo nel Casentino, Arezzo (Beni). Piuttosto scarso, ma di doppio passo in Val di Chiana (Griffoli). Scarso nelle prov. di Siena e di Grosseto (Dei, AclemoUo); avuto in febbraio ed in aprile (Dei). Scarso nell'inverno ed in primavera in Toscana (Poste)-). Marche : Scarso (Paolucci). Campania : Frequente, passa in ottobre nella prov. di Napoli (Francescìiini, Monticelli). Puglie : Abbondante alle Saline da agosto a settembre, vedesi anche sino a tutto novembre e nel marzo (De Rom