Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/622


— 606 — zano {Luciani). Scarsa, ma di doppio passaggio, nel distretto di Spezia (Carazzi). Toscana : Comune in ajDrile e ancora di passo in luglio ed agosto nella prov. di Lucca (Gragnani). Non rara in aprile e maggio nella prov. di Firenze {Giglioli). Poco fre- quente, ma si vede quasi in ogni stagione in Val di Chiana {Griffoli). Scarsa nel Senese; l'ebbi in febbraio {Dei); estiva e non comune in Maremma {Ademollo). Comune soltanto al passo primaverile in Toscana {Roster). Marche : Scarso di passo {Comizio agrario Fabriano). Campania: Di scarso passaggio in aprile ed ottobre nella prov. di Napoli {FrancescTiini, Monticelli). Puglie : Frequente, ma non abbondante, di passo dal luglio a tutto settembre ed in marzo ed-aprile {De Romita). Sicilia : Rara assai, passa in marzo-aprile nella prov. di Messina {Ruggeri^ Pistone). Sardegna : Piuttosto rara, ma ne ebbi in autunno ed in primavera {Bonomi). 39*7. Terekia cinerea (Guui.) Pittima nana. Terecliia {Aut. Ital.). Veneto : Nell'ottobre 1876, andando a caccia di Lodole nelle Valli Veronesi in compagnia di mio fratello, questi uccise un piccolo Trampoliere che non potei allora deter- minare; alcuni giorni dopo acquistai V Ornitologia italiana del Savi, e dai caratteri tanto evidenti conobbi esser stato quello una 2'erehia cinerea. Allora io non raccoglievo uccelli e disgraziatamente quel raro esemplare non venne conser- vato {Dal Fiume). Liguria : Nel suo primo elenco il prof. Carazzi la dice accidentale nel distretto di Spezia, sulla fede del prof. Ma- gui-Griffi, il quale ne avrebbe avuto una a Sarzana nel mag- gio 1860; più tardi seppe che tale notizia si basava sopra — 607 —