Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/62


Casentino, Arezzo {Beni, Fiorini, Pauer). Abbonda alle due epoche del passo in Val di Chiana, qualche coppia rimane a nidificare presso i laghi di Montepiilciano e Chiusi (GrifoU). Passa in autunno nel distretto di Sarteano, Siena, trattenendosi nei piani e negli uliveti (Bargagli); così in quello di S. Gimignano (Paulucci, Marri). Invernale e comune nel Senese ed in Maremma, più abbondante in ottobre, meno in primavera {Dei, Ademollo, Cambi); nel Senese qualche coppia rimane a nidificare (Dei). Dì passo sull'isola di Giglio (Bianchi). Sedentario in Toscana, ove però è abbondante solo all'epoca del passo; non l'ho mai veduto nidificare (Eoster). Marche: Comune ovunque; passa in settembre, novem- bre ed in febbraio, marzo (Paolucci). Lazio: Comune di passo in ottobre e marzo; è anche sedentario e nidificante nel distretto di Montefiascone, Vi- terbo {Mimmi). Abruzzi: Scarso, ma nidificante nel distretto di lelsi, Campobasso; vi fa poi passaggio in marzo, aprile ed in settembre {U Amico). Campania: Frequente al piano nella prov. di Napoli (Franceschini , Monticelli) . Puglie: Si vede in colonne estese alle due epoche del passo, in ottobre e marzo; molti rimangono l'inverno {De Romita). Calabrie: Comunissimo alle due epoche del passo, spe- cialmente in pianura nel distretto di Maida, Catanzaro {De Fiore). Frequente, specialmente in ottobre nella prov. di Reggio {Moschetta, Moretti). Sicilia: Comune di passo in marzo-aprile ed ottobre- novembre nella prov. di Messina {Buggeri, Pistone). Cosi nel distretto di Lentini, Siracusa {Bonfiglio). Giunge in settembre e parte in marzo nel distretto di Modica, ove è scarso {Della/onte, Garofalo). Immensi stormi giungono alla fine di settembre e ai primi di ottobre nelle campagne di Terranova, Caltanissetta e vi rimangono circa un mese, non pochi però restano a svernare {Carvana). Comune al — 47 —