Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/596


ne). — 580 — Sardegna : Ne uccisi in agosto, autunno, inverno e pri- mavera; il 18 agosto 1888 ne presi due, maschio e femmina non lungi dal ponte della Scaffa, Cagliari {Bonomi). 3*74. Hsematopus Ostralegus, Linn. (ex Beiion) Beccaccia di mare. Beccassa d' ma (Basso-Pieni.) — Galinazza de mar (Mi- lano) — Caenàno (Padova) — Becassa de mae (Spezia) — Facianotta (Mess.) — Beccaccia de mari (Sarei.). Piemonte : Di casuale comparsa nella prov. di Alessan- dria (C'amusso). Lombardia : Earissima nella prov. di Milano (Brambilla). Di rara comparsa in aprile nella prov. di Cremona; nel- r anno 1886 fu però straordinario il passo di questa specie sul Po: il 3 aprile un branco di 10 individui venne stermi- nato dal cacciatore G. Premoli, ed erano tutti maschi; nello stesso mese un altro branco di oltre 20 individui venne os- servato, ed altri isolati (Ferragni). Rara; presa ad Ostiglia nella prov. di Mantova (Paglia). Generalmente di comparsa accidentale in Lombardia (Turati^ Borromeo). Veneto : Poco frequente nella prov. di Padova (Arri- goni). Emilia : Accidentale in aprile nella prov. di Parma (Del Prato). Liguria : Di scarso passaggio in primavera nel Nizzardo (Gal). Rara nel distretto di Arenzano e Cogoleto, Genova {Luciani). Rara, di doppio passo nel distretto di Spezia (Ca- razzi). Toscana : Scarsa in aprile e maggio sul litorale della prov. di Lucca (Martorelli)] dicesi abbia nidificato alla foce del Serchio (Gragnani). Scarsa nella prov. di Firenze, ne uccisi una nel marzo 1873 (Fontebuoni) ; ne ebbi una uccisa 1' 11 aprile 1886 a Sesto fiorentino (Giglioli). Rara in prima- vera in Val di Chiana (Griffoli). Scarsa neìl' inverno ed in