Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/589


Lombardia : Non comune al piano nella prov. di Son- drio {Galli). Raro in quella di Bergamo {Stefanini). Fre- quente nella prov. di Milano {Brambilla), Estivo e comunis- simo nella prov. di Cremona; giunge verso il 20 marzo, nidifica, e parte tra il settembre e l'ottobre {Ferragni). Raro , di primavera , nella prov. di Mantova {Paglia). Ge- neralmente comune in Lombardia {Turati, Borromeo). Veneto: Scarso, ma nidificante e di passo in maggio ed agosto nel distretto di Feltre, Belluno {Delaito). Comune nella prov. di Padova {Arrigoni). Cosi in quella di Rovigo {Dal Fiume). Emilia : Abbastanza frequente nella prov. di Parma {Del Prato). ■ Liguria : Di regolare passaggio , in primavera ed au- tunno nel Nizzardo {Gal). Comune nel distretto di Savona , ove nidifica sul greto dei torrenti; passa da marzo a tutto maggio e dal settembre al novembre {Piccone). Comune di doppio passo in quello di Arenzano, più abbondante in primavera {Luciani). Frequente in primavera, dalla fine di marzo, nel distretto di Spezia {Carazzi). Toscana : Comune da marzo ad ottobre sulle ghiaie del Serchio nella prov. di Lucca {Martorelli , Fonteòuoni)', nel distretto di Massarosa passa specialmente in maggio {Gra- gnani). Comune, estivo e nidificante nei distretti di Sesto e Signa, Firenze {Fontehuoni). Non frequente in aprile nel Casentino, Arezzo {Beni) ; vi nidifica però , giacche il 30 ago- sto 1886 lungo l' Arno presso Pratovecchio presi un pul- cino {Pauer). Di scarso doppio passo in Val di Chiana {Griffoli). Non comune nel Senese {Dei)] sedentario in Ma- remma {Ademollo). Comune e anche sedentario e nidificante in Toscana {Poster). Marche : Frequente {Paoluccl). Campania: Di scarso passaggio nella prima quindicina di aprile nella prov. di Napoli {Franceschini , Monticelli). Puglie : Sedentario, ma frequente soltanto alle due epoche del passo e specialmente in aprile e maggio {De Romita).