Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/58


va, — 42 — un individuo nella mia raccolta venne ucciso a Ca' Oddo nel gennaio 1883 (Arrigoni). Liguria: Sedentario sulle alte montagne nel Nizzardo, scende al basso nell' inverno (Gal). Scarsissimo nel distretto di Spezia, sedentario sulle Alpi Apuane (Carazzi). Toscana : Comune e sedentario sulle Alpi Apuane, spe- cialmente al Pizzo d' Uccello, questa specie scende talvolta nei rigori invernali sul territorio lucchese (Fontebuoni). Ac- cidentale nel Casentino, Arezzo ; ebbi in dono per la colle- zione italiana dal cav. A. Gentili, una femmina giovane uccisa il 2 gennaio 1888 a Meriggio del Sacco, Alpe di Catenaia {Giglioli). In Toscana è sedentario, gregario ed abbondante su alcune delle vette delle Alpi Apuane ; vive e nidifica in luoghi inaccessibili all' Uomo {Roster). Marche : Rarissimo ai monti (Paolucci). Puglie: Accidentale, il 24 dicembre 1880 ne fu ucciso uno presso Bari {De Romita). Sardegna : Raro ed invernale sugli alti monti {Bononiì). IO. PyrrllOCOraX G-raCUlUS Linn.) (ex Gesn.) Gracchio corallino. Cioja del bech rous (Cuneo) — Cola {Novara) — Zurla dal bech ross, Paola, Zhurla, Zhorla, Zhorla dal bech zal {Cadore j Feltre, Belluno) — Corin {Cividale) — Corvo rosa {Napoli) — Ciavula cu pizzu russu {Castelh. Madonie) — Stac- cola de' monti a peis arrubius, Carroghedda de' monti {Sard.). Piemonte : Frequente sui monti nella prov. di Cuneo , ove è sedentario ; vi nidifica nel maggio allevando una sola covata {Ahre). Comune, ma meno numeroso della precedente specie sulle Alpi in prov. di Torino {Martorelli). Rarissimo sui monti di Ossola {Bazetta). Specie erratica nel distretto di Varallo {Gaarinoni). Lombardia: Comune, ma esclusivamente sui monti, nella prov. di Sondrio {Galli). Raro ed accidentale in Lom- — 43 —