Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/548


TE TUA. OJSIID^: {Galli di monte). 335. Tetrao TJrogallus, Linn. (ex Gesn.) Gallo cedrone. TJrogallus vulgaris, Salvad. Cedroun, Gali cedròun {Milano) — Galzhedron, Grotòn {Cadore) — Zhédron {Feltre) — Giall Cedron {Friidì). Nel Museo Civico di Rovereto, Trentino, ho veduto un altro bell'individuo maschio, ibrido tra questa e la spe- cie seguente; era stato ucciso su quei monti. Piemonte: A proposito della estinzione dell'Urogallo nelle nostre Alpi occidentali il capitano G. Bazetta riferi- sce che da un libro intitolato « Il jyadre di famiglia » di Jacopo Antonio Albertazzi, edito a Vercelli nel 1740, ri- sulta che a quell'epoca questo magnifico uccello era comune neir Ossola, ove oggi neanche i più vecchi lo ricordano. Questa specie è annoverata nell'elenco degli uccelli della prov. di Novara, inviato dal cav. Rodino, senza notizie ; solo il signor Guarinoni la menziona tra le specie rare in Val- sesia {Giglioli). Lombardia : Trovasi ancora sulle montagne nella prov. di Milano {Brambilla). Raro ai monti nella Lombardia (Zit- rati^ Borromeo). Veneto : Scarso e sedentario sui monti nella prov. di Vicenza {Molari^ Ferrari). Scarso in montagna e sedentario nel Cadore, Belluno; ove preferisce i boschi di abete bian- co; vi nidifica a terra al riparo di qualche cespuglio, depone 5 a 6 uova nel giugno ed alleva una sola covata; ogni anno nel Cadore ne vengono presi circa 800; è in diminuzione — 533 — (