Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/541


333. Starna Perdix (Linn.) (ex Gesn.) Starna. Perdix cinerea^ Salvaci. Sterla, Sterlùs {Alba) — Stèrletta, Pernis sterna, Pernis grisa, Sterna, Parnis grisa (Basso-Piem.) — Perniss {Man- tov.) — Perniseta {Valt. Como) — Pernise {Cadore) — Sper- nisa {Padova) — Pernisoto , Pernise piccia ( Vicenza) — Per- nis, Parnis {Feltre) — Sterla {Savona) — Starna {Spezia, Marche) — Starna {Calahr.), Piemonte : Frequente e sedentaria al monte e al piano in prov. di Cuneo; nidiiica due volte, in aprile ed in giu- gno, ciascuna covata consta di 8 a 14 uova die la femmina incuba per 18 a 20 giorni {Ahre). Così nella prov. di Torino {Gasca, Pezzi); in autunno è più abbondante e anche di pas- saggio, secondo i cacciatori, certo scende in questa stagione dai monti più alti alle colline ed al piano {Martorelli). Co- mune ed ancora abbondante in tutta la prov. di Alessan- dria, più però al colle che al monte ed al piano, e seden- taria ovunque. I cacciatori tutti della regione montuosa ammettono quale specie distinta una varietà più piccola di questo uccello, da essi chiamato Stèrletta od anche Sterna di passaggio, che ha infatti abitudini nomadi; oltre alle dimen- sioni minori si distingue dalla Starna normale per la man- canza della macchia castagna sul petto, pel becco più breve, per il tarso più corto e colorato di giallo-sudicio ' {Camus- so). Comune al piano nell' Ossola, rarissima ai monte {Ba- zetta). Sedentaria in Val sesia {Guarinoni). i Anch' io credo coli' egregio Camusso che questa sia quella che venne distinta da antichi Autori col nome di Perdix Damascena , ma non la ritengo specie distinta, e neppure una varietà; credo che trat- tisi semplicemente di individui giovani i quali anche in altre specie di uccelli sogliono vivere a parte ed avere abitudini alquanto diverse dagli adulti.