Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/539


A proposito di quanto lio già detto intorno alla pre- sunta presenza della P. cliukar alle frontiere orientali della regione italica {Avif. Ital. p. 339) debbo una rettificazione a Lord Lilford, il quale mi scrive che la Pernice di Corfù, Cefalonla e Santa Maura (Isole Ionie), è senza dubbio la P. saxatilis; mentre che a Candia ed a Cipro (e, posso dire per esame di esemplari, nelle isole vicine ed in quelle orien- tali dell'Arcipelago greco, come Karpatos), vive la P. cliukar. Piemonte : Frequente e sedentaria in montagna nella prov. di Cuneo, ove nidifica una sola volta, nel maggio; le uova deposte sono da 10 a 14, la incubazione, fatta dalla femmina, dura da 18 a 20 giorni {Ahre). Comune e sedentaria sulle Alpi, in prov. di Torino {Martorelli). Da circa 10 anni è quasi affatto scomparsa dal territorio di Voltaggio, Ales- sandria, ove era abbastanza comune ; e ciò in seguito a cac- cia spietata, specialmente in tempo di neve. Ora qualche coppia trovasi nei monti a S. E. ed in quelli ad 0. della prov. di Alessandria [Camusso). Comune e sedentaria nell' Os- sola (Bazetta). Così nella Valsesia e nei distretti di Crodo e Piedimulera, Novara {Guarinoni, Demori, Danisi). Lombardia : Comunissima sui monti nella prov. di Son- drio {Galli). Nel Comasco è specie sedentaria, ma diventa erratica nella prima metà del novembre (Regazzoni); di ca- suale comparsa nel novembre (Bernasconi). Scarsa ai monti nella prov. di Bergamo (Stefanini). Generalmente comune ai monti in Lombardia (^Turati, Borromeo). Veneto : Comune sui monti elevati nel distretto di Ca- prino, Verona (Pellegrini). Nidificante ed erratica nella prov. di Vicenza (Molari) ; sedentaria ai monti nel distretto di Bas- sano (Ferrari). Frequente tuttora, ma in diminuzione, nel Cadore, Belluno, ove è sedentaria ai monti; alleva una o due covate di 16 a 18 uova in giugno e luglio (Tissi); così nel di- stretto di Feltre, ove è in aumento (Delaito). Comune assai e sedentaria ai monti ed ai colli nel Friuli ; nidifica nel mag- gio (Vallon)\ diventa erratica nell'inverno e va diminuendo (Del Torre). Earissima nella prov. di Padova; ne ebbi una colta sui colli presso Padova nell'ottobre 1875 (Arrigoni). — 524 —