Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/527


PTEROCLETES. F> TER O ClLiID^: {Pterocli). 3S6. FterOCleS Alcliata (Llnn.) (ex Gesn.) Ganga. Emilia : In questi giorni il dott. Alberto Bacclii della Lega, bibliotecario della R. Università di Bologna, mi dà notizia della cattura di una P. Alchata^ avvenuta nell'agosto 1885, nei pressi di Faenza, nelle seguenti circostanze: il signor Giuseppe Morri di questa città tendeva le reti alle Strisciaiole di passo nei prati di Merlaschio, a sette miglia da Faenza, quando vide arrivare da lontano un singolare uccello che si posò a poca distanza dalle sue reti. Prese il fucile che aveva seco, e potè uccidere quell'uccello che riu- scì nuovo affatto e sconosciuto a lui ; studiatolo poi potè determinarlo per un esemplare della Ganga; aveva lo sto- maco quasi vuoto, con pochi fili d'erba. Questo esemplare interessante, che è un maschio giovane, si conserva nella raccolta del signor Morri a Faenza {Giglioli). Liguria : Di rara comparsa nel Nizzardo in primavera ed autunno {Gal). Toscana: A Livorno circa il 1863, un contadino dei dintorni portò sul mercato quattro esemplari di questa specie in carne; uno di questi, il più bello, venne acquistato e poi preparato dal signor De Lamette, padre ; un altro sa- rebbe stato acquistato dal dott. cav. F. Castelli di Livorno. Il primo di essi, veduto ultimamente dal prof. D. Carazzi nella raccolta del signor De Lamotte, figlio, a Sarzaua, ove —