Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/522


506 — (Mess.) — Marinedda (Lentini) — Palumma servaggia (ilib- ,dicaj Terran.) — Colombn de is arrocas (Sarei.). Piemonte : Scarso al monte in prov. di Cuneo, ove ni- difica due volte in maggio ed in giugno (Abì^e). Osservai una volta un grosso branco di Piccioni dal groppone bianco in certi boschi non lungi da Torino; ne rimasi sorpreso, ma non mi fu dato costatare nulla in proposito; mi parvero però selvatici sia pel modo di comportarsi, sia per il luogo in cui erano. Qualche volta ne vidi sul mercato di Torino insieme alle Colombelle {Martorelli). Nella parte montuosa della prov. di Alessandria, confinante con quella di Ge- nova, ho notato un vero passaggio di questa specie durante l'autunno; sono branchetti che si dirigono dal N. al S., ma prima di giungere alla parte piana della provincia si fer- mano e quindi ripiegano nella direzione del Mediterraneo da E. a SSE. Ne incontrai ogni anno dalla metà del no- vembre a tutto dicembre (Camusso). Lombardia : Frequente nella prov. di Milano ' {Bram- hilla) ; di passaggio talora frequente in marzo ed ottobre (Magretti). Le colombe riferibili a questa specie nella prov. di Cremona sono dubbiosamente selvatiche (Ferragni). Gre- neralmente comunissimo (vedi però nota) in Lombardia (Turati^ Borromeo). Veneto : Nidificante nella prov, di Vicenza (Molari). E sedentario nel Friuli lungo le s^Donde alte e rocciose del Natisene (Vallon); vi nidifica nelle caverne (Del Torre). Nella prov. di Padova sembra essere di passo casuale; un individuo, che conservo nella mia raccolta, venne ucciso in un grosso branco di C. Oenas, presso Monselice il lo otto- bre 1883 (Arrigoni). Scarso in quella di Rovigo (Dal Fiume). Liguria : Sedentario e anche di passaggio nel Nizzardo (Gal). E-aro nel distretto di Arenzano e Cogoleto, Genova (Luciani). Scarso nel distretto di Spezia (Carazzi). i II signor Brambilla dà il nome volgare milanese di Puvioùn de colomhera, onde non è improbabile che egli intenda la razza semi-do- mestica.