Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/515


— 499 — SCHIZOGNATH^. COLUMB-a:. COL, UMBin^] {Colombe). 333. ColUmlba FalumbUS, Linn. (ex Gesn.) Colombaccio. Coulumb fave {Alba) — Favàs, Colasso,Crombo sarvaego, Pivion sarvaigh, Pevioii sarvà (Basso-Piem.) — Favaz (No- vara) — Colombo salvarégo, Grotón (Feltre) — Favaràsso (Padova) — Clumbazz, Favazz (Boi.) — Clumb favazz ( Ver- gato) — Galasso (Arenzano) — Ciimbo sarvaego (Savona) — Coombo (Spezia) — Favazo (Sarzana) — Palomba (Marche) — Colombo favaccio (Garf.) — Collarone (sedentari), Colom- baccio (passaggieri) (Sarteano) — Piccione (I. di Giglio) — Palombaccio ( Viterbo) — Tarchiato (Naj).) — Lumbarda (Pu- glie) — Palumba collata, Palumba servaggia, Fassa (Calabr.) — Tiruni (Modica) — Tidòri (Fonni, Sai'd.). Piemonte: Frequente al piano in prov. di Cuneo, ove nidifica due volte, in maggio ed in giugno (Abre). In prov. di Torino è assai numeroso (Gasca). Tra febbraio ed ottobre abbonda; lo vidi accoppiarsi anche in febbraio sugli alti alberi del giardino reale di Torino (MartorelU). Passa in nu- merosi stuoli neir autunno nella prov. di Alessandria, in