Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/490


474 — {Magretti). Nella prov. di Pavia si vede usualmente in pri- mavera; so di uno solo colto in fine dicembre 1880 {Pavesi). Invernale e comune nella prov. di Cremona, ove abbonda di pili durante il passo primaverile ; ne vidi uno maschio, sul Po il 3 giugno 1886 (Ferragni). Comune in quella di Mantova {Paglia). Generalmente abbondante in Lombardia {Turati, Borromeo). Veneto : Di scarso passaggio' al piano in maggio ed agosto nel Bellunese {Soravia). Non raro ed invernale nel Friuli {Vallon). Comune nella prov. di Padova {Arrigoni). Molto comune in quella di Rovigo {Dal Fiume). Emilia : Non raro di passaggio nella prov. di Parma {Del Prato). Liguria : Invernale nel Nizzardo {Gal). Abbastanza fre- quente nel distretto di Savona, essendovi invernale; parte in marzo ed aprile {Piccone)] cosi in quello di Arenzano {Luciani). Abbastanza comune ed invernale nel distretto di Spezia {Carazzi). Toscana : Frequente d' inverno nella prov. di Lucca {Martorelli) ; di passo anche in luglio; durante l'epoca della incubazione, il maschio assume un abito simile a quello della femmina {Gragnani). Invernale e di scarso passaggio al piano nei distretti di Fauglia e Lari {Ott, Papasogli). Fre- quente in settembre-novembre e febbraio-marzo nella prov. di Firenze {Lenzi, Turchetti, Fontehuoni). Invernale e abbon- dantissimo nel passo primaverile in Val di Chiana ; più scarso in quello autunnale {GriffoU). Non tanto comune nel marzo nelle prov. di Siena e di Grosseto {Dei) ; invernale in Maremma {Ademollo, Cambi). Abbondante ed invernale in Toscana {Poster). Marche : Scarso, invernale {Paolucci). Campania: Frequente nella prov. di Napoli {Franceschi- ni, Monticelli). Puglie: Comune dall'autunno all'aprile {De Romita). Calabrie: Non molto comune da febbraio ad aprile nella prov. di Catanzaro {De Fiore). Sicilia : Scarso nel distretto di Lentini, Siracusa {Bon-