Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/489


nissimo in Toscana, si trattiene in mare e la sera viene a terra nelle paludi (Eoster). Marche: Scarso d'inverno (Paolucci). Campania : Scarso nella prov, di Napoli {Francescìnnì^ MónticelU). Puglie : Frequente dall' autunno all'aprile (De Romita). Calabrie: Comune d'inverno nella prov. di Catanzaro {De Fiore). Cosi in quella di Reggio (Moretti). Sicilia: Raro d'inverno nella prov. di Messina {Rtig- geri). Comune nel distretto di Lentini, Siracusa [Bonfiglio). Scarso in quello di Modica, giunge in agosto e parte in maggio {Della/onte, Garofalo). Di passo non abbondante in febbraio e marzo nel distretto di Terranova, Caltanissetta (Carvana). Nel distretto delle Madonie, Palermo, si vede circa ogni tre anni {Palumho, Movici). Sardegna: Invernale e di passo abbondante in autunno e primavera (Bononii). 301. Dalila acuta (Linn.) (ex Gesn.) Codone. Ania sarvaja dia couva longa, An-nia salvaja, Ania cualonga (Basso-Piem.) — Sforceloùn (Lago Maggiore) — Cua de Roundaninna (Arenzano) — Coon, Codone, Marzaièu, An- nia de due cùe (Gen.) — Anatrin (Spezia) — Maliardo ver- datero (Bari) — Coda-luònga (Nap.) — Cudune (Calahr.) — Carrabaru (Lentini) — Anitra cuduta (Terran. Sicil.) Piemonte: Scarso al piano in prov. di Cuneo; di pas- saggio nella prima metà del dicembre (Abre). Frequente in quella di Torino (Gasca, MartorelU). Piuttosto raro di passo invernale nella prov. di Alessandria (Camusso). Lombardia: Frequente nella prov. di Milano (Brarnhilla); di passaggio non abbondante nella prima metà di febbraio —