Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/471


i). — 455 — Puglie: Accidentale, ma non molto raro alle saline di Barletta; ho notizia di quattro catture {De Romita). Calabrie: Rarissimo; tre giunsero nell'inverno nel 1865 nel distretto di Maida, Catanzaro, uno venne ucciso {De Fiore). Raro nella prov. di Reggio, uno fu preso in mare innanzi a Pellaro nei 1884, ed uno a Bianco-nuovo nel gennaio 1888 {Moscliella). Sicilia: Accidentale nella prov. di Messina {Buggeri, Pistone). Tra il 31 dicembre 1887 ed il 2 gennaio 1888, nel distretto di Lentini, Siracusa, comparve un branco di una quarantina di cui tre vennero uccisi ; erano molti anni che non se ne vedevano {Bonjiglio). Accidentale in quello di Mo- dica {Della/onte, Garofalo). Accidentale nell'autunno nel di- stretto di Terranova, Caltanissetta, ove so di due catture: una nel 1882, l' altra nel 1885 {Carvana). Raro assai in quello delle Madonie, Palermo ; è stato ucciso nel fiume Imera {Palumbo, Glorici). Sardegna: Abbondante e sedentario; giovani ne vidi in ogni stagione e ne uccisi uno giovanissimo che appena po- teva volare a S. Gilla nell'agosto; ritengo che gli adulti lascino l'isola per nidificare e che da noi rimangano i gio- vani i quali non si riproducono; ho fatto ricerche accurate, ma non rinvenni mai traccia di uova o di nidi, onde escludo affatto che questa specie nidifichi nell'isola {Bonomi).