Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/456


li). Passa in piccoli branchi alla fine di aprile all' isola di Capri (Cerio). Puglie: Frequente; si vede a grossi branchi dal marzo alla prima metà del maggio e nel settembre {De Romita). Calabrie : x4.bbondante di passo in aprile nella prov. di Catanzaro {De Fiore). Di passo in aprile-maggio in quella di Reggio; fu assai abbondante nella primavera del 1886 (Moschella). Sicilia : Comune di passo in aprile-maggio nella prov. di Messina {Buggeri^ Pistone). Scarsa nel distretto di Modica, Siracusa; giunge in aprile e parte in settembre {Della/onte^ Garofalo). Di passo abbondante e regolare in aprile in quello di Terranova, Caltanissetta {Carvana). Frequenj:e di passo al litorale in maggio nel distretto delle Madonie, Palermo ; giunse abbondante nel 1843 {Palumbo, Glorici). Sardegna : Di passo irregolare in primavera ed in au- tunno (Bonomi). 3*7'7. Ardetta minuta Linn.) NONNOTTO. Ardea pcita, Sgolgia pcita, Sgolgin, Perdigiorni pic- cin {Basso-Piem.) — Tarabus {Belluno) — Tarabusét {Feltre) — Sgarzétt pìzzul {Fritdi) — Goìtrouu {Nizza) — Perticò- lin {Spezia) — Tarabusino {Pisa) — Trabucchella {Lucca) — Cinciguatto (Fucecchio) — Scarzetta {Casentino) — Rossellino {Najy.) — Cicognedda {Calabr.) — Sciaboccheddu, Sciaboc- chi {Mess.) — Trummitedda {Lentini) — Russieddu picciulu, Inganna-cacciaturi {Modica). Piemonte : Scarso in pianura nella prov. di Cuneo, ove si vede soltanto di passaggio, dalla metà di aprile alla metà di maggio, e dalla metà di ottobre alla metà di novembre {Abre). Frequente in quella di Torino {Casca, Pezzi); frequente nella buona stagione e nidificante {MartoreUi). Comune nell