Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/433


— 417 — e vari rospi (GiglìoU). Non frequente, ma sedentario nel Ca- sentino, Arezzo (Beni^ Fiorini^ Pauer). Earo in Val di Chiana, ove però quasi ogni anno capita di passo {Griffoli). Raro assai nel Senese {Dei) ; sedentario in Maremma {AdemoUo, Camhi). Marche : Raro {Comizio agrario Fabriano). Campania : Di accidentale comparsa nella prov. di Na- poli {Fraìi ce sellini, Monticelli). Calabrie : Di passo in primavera nella prov. di Reggio {Moschella). Sicilia : Raro, ma sedentario nella prov. di Messina {Bug- geri, Pistone). Accidentale nel distretto delle Madonie, Pa- lermo ; ma nell' aprile 1856 e 1886 ne passarono parecchi, fermandosi alcuni giorni {Palumho, Morici). Sardegna : Invernale e anco sedentario e nidificante, io ne presi in agosto al monte Ortobene, Nuoro {Bonomi). 259. ACCipiter NiSUS (Linn.) (ex Gesn.) Sparviere. Farchét, Farchétt, Farchétto {Basso-Piem.) — Falcùzz, Vidul {Friuli) — Galinel {Cadore) — Falchetin {Feltre) — Pogianelo {Rovigo) — Falchett da la manella longa {Boi.) — Falchett ( Vergato) — Crivèla grixa {Savona) — Farchèto {Spezia) — Falchetto {Pisa) — Falco cenerino {Fiesole) -^ Sparviero {Marche) — Rìulo {Bari) — Petrit {Albanesi italici) — Farcu {Calabr.) — Striveri, Mancia jaddini {Modica) — Farchettu {Castelh.) — Vedidore {Sard.). Piemonte : Frequente ovunque in prov. di Cuneo , ove diventa erratico nell' inverno ; nidifica nel maggio, allevando una sola covata {Abre). Così nella prov. di Torino {Casca, Pezzi, Martorelli) ; ebbi le uova deposte nel nido di una Gazza su di un pioppo nei pressi di Torino {Casca). Nidifica, ma non abbonda al monte nella prov. di Alessandria ; qualcuno rimane tutto 1' anno, ma molti si vedono alle due epoche 27 — 418