Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/424


sedentario in Val di Chiana; ne ebbi in agosto e settembre {Griffoli). Sarebbe di passo autunnale nel distretto di S. Gi- mignano, Siena; nell'ottobre 1886 ne ebbi uno, ucciso in un branchetto di 6 o 7 individui {Paulucci). Di passo in primavera, e talvolta nidificante nel Senese {Dei) ; frequente ai due passi in Maremma {Ademollo). Sedentario e nidificante sull'isola di Giglio {Bianchi). Sedentario in Toscana, ma più frequente all'epoca del passo, specialmente in ottobre, quando segue i branchi di uccelletti migranti {Roster). Marche : Comune ovunque {Paolucci). Puglie : Piuttosto frequente in primavera ed autunno ; ne ebbi uno 1' 11 agosto 1886 {De Romita). Calabrie : Di passo in primavera nella prov. di Reggio {Moschetta). Sicilia: Comune di passo da marzo a maggio nella prov. di Messina {Rvggeri, Pistone). Così nel distretto di Den- tini, Siracusa {Bonfiglio); ed in quello di Modica, ove giunge in settembre e parte in aprile ; vi è anco nidificante ed eb- bimo un nidiaceo da un pastore che lo aveva tolto dal nido r 11 giugno 1886 {DeUafonte, Garofalo). Sardegna: Di passo irregolare in primavera ed autunno, ne ebbi dalla Nurra di Porto Torres {Bonomi). 354. -^salon regulus (Paii.) (ex Gesn.) Smeeiglio. Làr, Farchétt, Farchetto {Basso-Piem.) — Ganiel de Franguei {Berg.) — Storéla, Astoréla {Feltre) — Storèla {Pa- dova) — Falcùzz {Friuli) ■ — -Falchett da Passer {Vergato) — Farchèto {Spezia) — Falchetto nero {Pisa) — Rlulo {Bari) — Cacciaventu furasteri {Mess.) — Vedidore {Sard.). Piemonte : Scarso al monte in prov. di Cuneo , ove si mostra di passaggio soltanto durante la prima metà del settembre {Abre). Avuto sul mercato di Torino anche nel- l'inverno {Martorelli). Poco frequente in prov. di Torino