Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/405


— 389 — in Yaltelliua, presso Morbegno, ebbe luogo una caccia straordinaria ; passò di là uno stormo di Aquile reali pro- venienti dal N. ed i cacciatori ne fecero strage ucciden- done 14. » Ebbi occasione io stesso di accertare la verità di quella notizia {Bazettd). Nella Valsesia questa specie fa una sola covata in marzo e aprile {Guarìnoni)] è sedentaria nel distretto di Piedimulera. Novara (Danisi). Lombardia: Comune e sedentaria sugli alti monti nella prov. di Sondrio (Galli). Di casuale comparsa nella prov. di Bergamo (Stefanini). Cosi in quella di Milano (Brambilla). Di rara comparsa nella prov. di Cremona (Ferragni). Av- ventizia in quella di Mantova; venne presa alla Virgiliana nel 1817 (Paglia). Generalmente rara in Lombardia (Tu- rati) ; frequente e sedentaria (Borromeo). Veneto: Sedentaria sul Monte Baldo nella prov. di Ve- rona (Pellegrini). Scarsa, ma sedentaria ai monti nel Cadore, Belluno; nidifica nel giugno sulle rupi inaccessibili, depone 2 uova ed alleva una sola covata (Tissi) ; così nel distretto di Feltre, ove nidifica nel maggio, va però considerata quasi specie accidentale (Delaito). Nel Friuli comparisce abbastanza regolarmente e nidifica sulle montagne (Vallonj. Di passaggio irregolare nell' autunno ed inverno nella prov. di Padova (Arrigoni). So di una sola cattura nella prov. di Rovigo (Dal Fisime). Emilia: Accidentale nel 1886 nel distretto di Vergato, Bologna (Lorenzini). Scarsa , ma sedentaria nella prov. di Parma (Del Prato). Liguria : Sedentaria e nidificante sugli alti monti nel Nizzardo (Gal). Bara in montagna nel circondario di Sa- vona ; il 10 gennaio 1882 ne fu ferita una nella valle del Letimbro presso Savona; era in abito giovanile, ma, tenuta viva in gabbia, dopo la quarta muta aveva acquistato l'abito dell'adulto (Piccone). Toscana: Ne vidi una sola presa sull'Appennino luc- chese e conservata a Coreglia (Martorelli). Sedentaria ai monti nel Casentino, Arezzo (Beni^ Fiorini, Pauer). Nel no- vembre 188G, un maschio venne ucciso sul monte di Ce- — 390 —