Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/382


— 366 — 332. Nyctala Tengmalmi (j. f. omei.) ' Civetta capo-grosso. Sieta del co gros {Bergamo) — Zhiveta da eroda {BeU limo) — Zhuita da campagna (Cadore). Lombardia : Rara al monte nella prov. di Sondrio {Galli). Di comparsa accidentale nella prov. di Bergamo {Stefanini). Di rarissima comparsa in Lombardia {Turati, Borromeo). Veneto : Nel Museo Civico di Rovereto (Trentino), che visitai per la prima volta il 28 agosto 1887, vidi ben quat- tro individui di questa specie presi nel Trentino; e seppi che la Civetta capo-grosso senza essere abbondante è uc- cello sedentario nei boschi di conifere nell'alto di quelle valli {Giglìoli). E scarsa, ma sedentaria nel Cadore, Belluno, nidifica in giugno nel cavo degli alberi annosi, depone 2 a 3 uova di un bianco sporco ed alleva una soia covata {Tissi). Ebbi un bellissimo individuo, femmina adulta, colto nei pressi di Pieve di Cadore il 5 marzo 1888 {Giglìoli). Ra- rissima nel Friuli: ne vidi un solo esemplare friulano, che si conserva nella raccolta del signor De Carli di Gemona {Vallon). Di comparsa accidentale nella prov. di Padova; ne ebbi uno colto il 13 settembre 1886 sul Monte Venda, il più alto degli Euganei {Arrigoni). Liguria: Assai rara in montagna nel Nizzardo; avuta quattro volte d'inverno {Gal). i II Bonaparte {Iconog. Faun. Ital. Uccelli, lutrod. p. 6) indica la Surnia ulula come di rara comparsa in Italia; ma non precisa alcun caso e sono d'accordo col Salvadori nel dubitare della esattezza dell'as- serzione. Nessun Ornitologo, che io mi sappia, ha citato esemplari ita- lici di quella specie, in nessuna raccolta ne ho veduto; uno l'avrebbe veduto il mio amico G. Vallon in una collezione presso Udine, ma dalle indagini fatte quell' esemplare risultò non essere di provenienza italica. La (S'. ulula giunge però nell'inverno nelle contrade centrali dell'Europa e potrebbe benissimo varcare i confini del paese nostr