Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/354


verno scende al piano (Abré). Rarissimo in quella di To- rino (Gasca, MartorelU). Scarso al monte in prov. di Ales- sandria (Camusso). Sedentario nell' Ossola, ma piuttosto raro; abita le foreste di pini e scende di rado al piano (Bazetta). Abbastanza frequente e sedentario nel distretto di Crodo, Novara {Demori)] nidifica in Valsesia, poi diventa erratico (Guarinoni). Lombardia : Raro al piano ed in collina nella prov. di Sondrio {Galli). Così in quella di Milano {Brambilla). Di scarso passaggio nella prov. di Cremona {Ferragni). Comune in quella di Mantova {Paglia). Scarso nella Lombardia in generale ( Turati^ Borromeo). Veneto: Frequente e sedentario nel Cadore, Belluno; nidifica nel giugno ed alleva una sola covata di 6 a 7 {Tissi); cosi nel distretto di Feltre, ove nidifica nel maggio {Delaito). Poco frequente e sedentario in collina nella prov. di Padova {Arrigoni). Scarso, ma sedentario in quella di Ro- vigo {Dal Fiume). Emilia: Sedentario, ma molto scarso in collina nella prov. di Bologna {Bacchi della Lega)] così nel distretto di Vergato {Lorenzini). Non raro, sedentario e nidificante nella prov. di Parma; erratico in autunno {Del Prato). Liguria : Non comune, ma nidificante e sedentario nel distretto di Savona {Piccone). Assai scarso e, pare, invernale nel distretto di Spezia {Carazzi). Toscana : Scarso assai, ma sedentario nella prov. di Lucca {MartorelU^ Gragnani). Scarso, ma sedentario nel di- stretto di Lavajano, Pisa {Papasogli). Non comune e spe- cialmente invernale nella prov. di Firenze {Giglioli). Raro, ma nidificante nel Casentino, Arezzo (Beni, Fiorini, Pauer). Scarsissimo, ma sedentario in Val di Chiana {Griffoli). Scarso e sedentario nel distretto di Sarteano, Siena {Barga- gli): avuto in novembre in quello di S. Gimignano {Paiducci). Sedentario e comune in Maremma {Dei, Ademollo, Cambi). Comune, ma assai localizzato, in Toscana; sedentario {Poster). Marche: Raro, ma sedentario {Comizio agrario Fabriano). Puglie : Sedentario, ma poco frequente {De Romita). — 339 —