Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/346


. — 330 — nova, Caltanissetta, giunge alla spicciolata alla fine d' aprile o agli ultimi di marzo ; nidifica ai monti e parte in otto- bre e novembre {Carvana). Frequente al piano in aprile e anco nidificante nel distretto delle Madonie, Palermo {Pa- ì limbo, Movici). Sardegna: Comune nell'estate, ma anco sedentario; e più abbondante al Capo settentrionale e specialmente lungo i fiumi del Sassarese nell'autunno ed inverno. * Notai sin- golari differenze nell'abito e nelle dimensioni {Bonomi). IQ'7. Caprimulgus aegyptius, Licht. Nottolone del deserto. Succiacapre isabellino {Aut. ItaL). Il Salvadori cade in errore quando dice (Ucc. ital. p. 78) che il Nottolone isabellino di cui scrisse il Caruso al Do- derlein e che questi menziona {Avif. Sicil. e 3Iod. p. 344) come probabilmente una mera varietà del C. europceus, si conserva nel Museo di Firenze; né il Doderlein, ne io ab- biamo mai veduto l'esemplare preso dal Caruso a G-irgen- ti; non so neppure se quell'uccello sia stato conservato. Nella Collezione centrale dei Vertebrati italiani nel R. Mu- seo Zoologico di Firenze vi sono, è vero, due esemplari del C. cegyptius, ma il primo è uno dei tre individui i quali erano nel Museo universitario di Malta, colto in quell'isola nella primavera 1876; il secondo è l'individuo ucciso a Modica nel dicembre 1879. Sicilia : Accidentale nel distretto di Modica, Siracusa (Dellafonte, Garofalo). 198. Caprimulgus rufìcollis, Temm. Nottolone a collare rosso. Non bo nulla da aggiungere a quanto scrissi nella mia Avifauna Italica intorno a questa specie, rarissima per noi.

  • Osservazione che merita conferma.

— 331 —