Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/343


Nidifica ed è estivo sui monti in luoghi rocciosi e dirupati nel distretto di Sarteano, Siena (Bargagli). Nella prov. di Grosseto questa specie cova tra le roccie del Monte Argen- tario, giunge dai primi al 26 maggio, parte in luglio (Dei^ Ademollo, Càmbi). Estivo e nidificante suU' isola di Giglio {Bianchi). Marche: Raro (Paolucci). Campania: Ne vidi moltissimi alle isole Fonzie e spe- cialmente a Zannone alla fine di agosto del 1878 {Giglioli). Passa ai primi d' aprile all' isola di Capri, ma non vi ni- difica {Cerio). Puglie: Si vede in scarso numero in primavera e nel- 1' autunno {De Romita). Sicilia : Abbondante e nidificante nella prov. di Messina {Buggeri^ Pistone). Frequente ai monti, giunge in aprile e parte in settembre nel distretto di Modica, Siracusa {Del- lafonte, Garofalo). Raro al piano nel distretto delle Madonie, Palermo {Paliimbo, Movici). Sardegna : Giunge in aprile e parte alla fine di agosto o ai primi di settembre ; abita le rupi a picco sul mare, ed è più abbondante al Capo settentrionale {Bonomi). {Nottoloni). 196. Caprimulgus europeeus, lìdu. lex Ben.) Nottolone. Carcabàbi, Carcabaggio, Carcabàgg, Scarabaggio {Bas- so-Pieni.) — Carcaciatri, Neuciola, Nociola {Nov.) — • Squar- tasatt {Berg.) — Piacaràn {Milano) — Tetavache ( Veì'on.) — Tettavacce {Cadore) — Bochàss {Friuli) — Bocassa {Rovigo) — Bocassa {Padova) — Bucazza {Ravenna) — Sfìalàpp {Bolo- gna) — Fialapp {Vergato) — Carcabaggiu {Arenzano) — Tet