Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/338


22 MACEOCHIRES. (liondoni). 193. CypselUS ApUS (Linn. ex Bell.) EONDONE. E-ondon (Basso-Piem.) — D ardii {Berg.) — Roundoùn {Mil.) — Eondón (Mantov.) — Rondol, Rondolon, Sbirro (Cadore) — Barbairou (Nizza) — Dardao (Savona) — Rondòn (Spezia) — Rondinaccio (Pisa) — Moraccliiolo (Isola di Gi- glio) — Ronninone (Campobasso) — Riiiduiie, Rindinune, Linduni (Calaòr.) — ? Rindinuiii o Riniiinuni petto jancu (Mess.) — Rundonis (Sard.). A proposito del preteso svernare di questa specie in Sicilia (V. Avif. Ital. p. 193), il prof. Carazzi scrive: « Nel- l'inverno 1883-84 che passai a Catania non vidi mai Ron- doni » (Avif. Spezia ecc. p. 35, nota). Piemonte : Frequente al piano in prov. di Cuneo, vi alleva due covate in maggio ed in giugno (Ahre). Cosi in quella di Torino (Casca, Martorelli). Giunge in gran copia nella prov. di Alessandria verso la fine d'aprile, annida e riparte dalla prima metà alla fine d'agosto, qualche indi- viduo si vede di rado sino alla metà di settembre; il 15 set- tembre 1884 ne ebbi uno perfettamente albino, preso a Voltaggio, e ne feci dono alla Collezione centrale dei Verte- brati italiani a Firenze (Caimisso). Comunissimo da marzo a settembre nell' Ossola (Bazetta). Così in Valsesia e nei di- stretti di Crodo e Piedimulera (Guarinoni, Demori, Danisi)^