Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/320


304 — Toscana : La ebbi una sola volta in aprile nella prov. di Lucca {Martorelli) ; scarsa di passo in aprile nel distretto di Massarosa {Gragnani). Rara nella prov. di Firenze ; il 23 ago- sto 1888, ebbi dal signor Gargiolli un esemplare assai in- teressante di questa specie, preso quella mattina a Fiesole. Per lo sviluppo dei testicoli era un maschio adulto, eppure sulla testa e sul dorso, il nero era rimpiazzato da un cene- rino scuro e non v' era traccia del bianco sulla fronte, men- tre sulla nuca e sul dietro del collo il collare caratteristico appariva nettamente segnato dalla tinta più chiara del cene- rino ; il bianco delle parti inferiori non era puro. Dubito che questo sia un abito autunnale dell' adulto, che sembra essere assunto anche dalla specie seguente, e che somiglia assai a quello del giovane e della femmina {Giglioli). Estiva, ma non comune nel Casentino, Arezzo {Beni, Pauer). Acciden- tale affatto in Val di Chiana {Griffoli). Rara assai in aprile nel Senese {Dei)] estiva in Maremma {AdemoUo)', così nel- l' isola di Giglio {Bianchi). Rara in Toscana {Roster). Marche : Piuttosto frequente al piano {Paolucci). Campania : Di scarso passo in aprile nella prov. di Na- poli {Fì-anceschini^ Monticelli). All' isola di Capri passa dalla fine di marzo alla metà di maggio {Cerio). Puglie : Non frequente e scarsi assai gli adulti ; più fa- cilmente vedonsi i giovani alla fine dell' estate ed in autunno {De JRoìnita). Calabrie: Molto scarsa in aprile nella prov. di Catan- zaro {De Fiore). Sicilia : Rara, di passo in aprile-maggio nella prov. di Messina {Buggeri, Pistone). Frequente, giunge in aprile e parte in agosto ; nell' aprile 1881 comparve in numero straor- dinario, nel distretto di Modica, Siracusa {Dellafonte, Garo- falo). Non rara al piano alla fine d' aprile nel distretto delle Madonie, Palermo {Palumbo, Morici). Sardegna : Di passo accidentale in primavera; ne ebbi un solo {Bonomi). — 305 —