Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/319


. — 303 — MUSCICA.F'ID.^] (Pigliamosche). 183. Muscicapa collaris, Bechst. Balia. Ficedula collaris^ Salvad. Alèt (Bergamo) — Alett del col bianc (Lomh.) — Oiapa- muscli (Nov.) — Favaréto (Padova) — Battiale (Feltre) — Sarchianaccio (I. di Giglio) — Aliuzza (Lucca) — Scellavàtto, Scellavàfctolo (Nap.) — Munachedda di passa (Castelb.) — Pa- pamusca (Sarei.). Piemonte : Scarsa al monte in prov. di Cuneo, ove però nidifica nel maggio allevando una sola covata (Ahre). Piut- tosto rara; non capita nel Basso Piemonte che di primavera, e fermasi solo pochi giorni, non nidificandovi che rarissi- mamente (Camusso). Nidifica nella Valsesia in maggio, al- leva una sola covata, le uova in numero di 5 o 6 sono di color celeste sbiadito (Guarinoni). Lombardia: Frequente nella prov. di Bergamo (Stefa- nini). Così in quella di Milano (Brambilla). Poco comune nella prov. di Mantova (Paglia). Generalmente rara in Lom- bardia (Turati); nidificante e frequente (Borromeo). Veneto : Piuttosto frequente nel distretto di Feltre, Bel- luno; giunge in aprile, nidifica in maggio e giugno, alle- vando due covate di 5 a 7 ; le uova sono bianco-azzurro- gnole con macchie di un rosso scuro ; parte in agosto (De- laito). Secondo notizie assunte sarebbe poco frequente ai colli nella prov. di Padova; io non 1' ho mai weàuto. (Arrigoni). Emilia : Di scarso passaggio ai primi di aprile nella j^rov. di Parma (Del Prato). Liguria : Rara nel Nizzardo (Gal). Molto scarsa, ma di passo regolare nel distretto di Spezia (Carazzi). —