Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/291


S. Gimignano {Paulucci). Comune e sedentaria nelle prov. di Siena e di Grosseto {Dei^ AdemoUoj Cambi). Comiinissima e sedentaria in Toscana; nidifica in ammassi di borracina, al centro dei quali depone le uova (Roster). Marche : Piuttosto scarsa (Paolucci). Campania: Scarsa al piano nella prov. di Napoli (Fran- ceschinij Monticelli). Puglie: Comune e sedentaria, abbonda in ottobre-no- vembre ed in aprile (De Romita). Calabrie : Sedentaria, ma poco comune nella prov. di Catanzaro (De Fiore). Sicilia: Rara, quasi scomparsa, ma sedentaria nella prov. di Messina (Ruggeri, Pistone). Frequente, sedentaria ed invernale nel distretto di Modica, Siracusa (Della/onte^ Ga- rofalo). Comune e sedentaria, erratica nell'autunno in quello delle Madonie, Palermo (Palumho, Movici). Sardegna: Comune e sedentaria, nell'autunno scende al piano; abbonda nel Sassarese (Bonomi). 165. PoeCile palUStriS (Linn. ex Gesù.) Cincia bigia. Parus 2^cdustriSj Salvad. Testa neira (Basso-Piem.) — Parusciolina, Parusciolina gr'isa, Parusciolin (Nov.) — Ciben (Cremon.) — Cinciribin senarin (Rovigo) — Parùssola mora, Parùssola montagnola, Parùssola forèsta, Cinciribin senarin (Ven.) — Parisuetta (Arenzano) — Cincina (Lucca). Piemonte : Scarsa al piano in prov. di Cuneo ; vi ni- difica due volte, in aprile ed in giugno (Abre). Frequente in quella di Torino, ove, nei boschi delle Cascinette, lungo la Stura ed in quelli dei Correnti a Settimo Torinese ha pur nidificato (Gasca^ Pezzi, Martorelli). Rarissima e di casuale comparsa lungo i corsi d'acqua nel Basso Piemonte (Ca- — 276 —