Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/274


e nota), il Salvador! {Ucc. ital. p. 102) c'informa, avendolo esaminato, che era un Accentor atrìgularìs, Brandt, ed il Ben- nati gli disse inoltre di averlo avuto da Vienna! {Cincie). 155. Regulus cristatus, Koch ex waiugh. Regolo. Testin d'or, Testin d'on, Boenettin, Sisl, Reattin {Bas- so-Piem.) — Ugio, Cent-rub, Giavanin, Uslin del testin giald, Usel dia Madona {Nov.) — Papa moschin {Cadore) — Stélin, Caodóro (Feltre) — Stelin (Friuli) — Stlén {Ravenna) — Uslin dal fred {Vergato) — Rey {Nizza) — Reattin {Sa- vona) — Testin d'ou {Arenzanó) — Fri-fri, Testin d'oo {Spe- zia) — Capigiallo {Pisa) — Fiorarancino, Arancino {Fiesole) - — Capidoro {Pisa, Oarf.) — Fiorino {Lucca) — Rampichino {Marche) — Radaicchio ( Viterbo) — Riginièllo, Cardinalièllo, Scazzetta de cardinale {A^ajy.) — Riiddu tupputu {Terran. Sicil.) — Conca d' oro {Sard.). Piemonte : Frequente in montagna ove nidifica due volte, in maggio e giugno; scende al piano nell'inverno nella prov. di Cuneo {Ahre). Così in quella di Torino {Ga- sca, MartoreUi). Nel Basso Piemonte è comune assai nel tempo della migrazione autunnale, che prolunga non rara- mente a tutto l'inverno. Qualche rarissima volta pose il nido nelle fìtte boscaglie dei più alti monti {Camiisso). Se- dentario e nidificante nell' Ossola {Bazetta). Nidifica due volte in Valsesia {Guarinoni); scarso di passaggio autunnale nel distretto di Crodo, Novara {Demori).