Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/270


— 254 — che circondauo Voltaggio, sbandandosi lungo le sponde del torrente Lemmo: ne ebbi uno, maschio adulto, vivo, che si adattò subito alla gabbia e che conservo tuttora. In prima- vera ed in estate canta con canzone bellissima (Camusso). Neil' Ossola abita e nidifica sulle vette, nei rigidi inverni scende talvolta al piano (Bazetta). In Valsesia fa una sola covata dal maggio all'agosto (Guarinoni); nel distretto di Crodo, Novara, è frequente di passo primaverile {Demori). Lombardia : Comune sulle alte montagne nella prov. di Sondrio {Galli). Di comparsa accidentale nella prov. di Ber- gamo {Stefanini). Avventizia in quella di Cremona {Fer ra- gni). Raro nella prov. di Mantova, preso a Castelgoffredo {Paglia). Raro nella Lombardia ai monti {Turati^ Borromeo). Veneto : Scarso, ma sedentario ai monti nel Cadore, Belluno (Tissi); così nel distretto di Feltre, ove però è fre- quente ; nidifica a terra ai monti in luoghi sassosi o tra le roccie in maggio e giugno; alleva due covate {Delaito). Fre- quente e sedentario nel Friuli ; nidifica sugli alti monti e nell'inverno scende al piano {Vallon); scarso nel distretto di Cividale; se ne videro però molti nel marzo 1886; è se- dentario ai monti {Del Torre). Raro nella prov. di Padova ; ne ebbi uno il 15 gennaio 1881 a Monselice (Arrigoni). Liguria : Abbastanza frequente e sedentario nel Niz- zardo; durante l'inverno scende al piano (Gal). Scarso nel distretto di Savona, ove si vede soltanto nell' inverno ; po- trebbe anco essere sedentario ai monti (Piccone). Sedentario e comune nel distretto di Arenzano, abita le aride vette dell'Appennino, scende al mare coi grandi freddi {Luciani). Scarso e invernale nel distretto di Spezia (Carazzi). Toscana : Coi massimi freddi si vede lungo il Serchio nella prov. di Lucca (Martorelli) ; di passo in novembre nel distretto di Massarosa (Gragnani). Sedentario nella prov. di Firenze, Jiidifica ai monti e scende col freddo al piano {Gi- glioli). Raro in novembre e dicembre nel Casentino, Arezzo {Beni, Fiorini). Poco comune e soltanto coi grandi freddi giunge in Val di Chiana (Griffoli). Raro nel distretto di S. Gimignano, Siena, ove l' ebbi in dicembre e gennaio {Pau- — 255 —