Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/263


ove si — 247 — vede in primavera [^Luciani). Scarso, ma sedentario nel di- stretto di Spezia {C arazzi). Toscana : Non raro anche d' inverno negli stipeti in collina nella prov. di Lucca {Martorelli)\ sedentario nel di- stretto di Massarosa (Gragnani). Sedentario, ma meno fre- quente d'inverno nel distretto di Fauglia, Pisa (Ott). Raro nella prov. di Firenze (Fòntebiconi); sedentario {Glglioli). Sedentario e comune nella prov. di Grosseto {Dei)] special- mente estivo in Maremma (AdemoUo). Frequentissimo nei luoghi paludosi in Toscana; alle bocche del Calambrone, Livorno, in pochi cespuglietti di canne ne avrò veduto una cinquantina {Roster). Marche: Scarso al piano (Paolucci). Puglie: Sedentario e localizzato in Capitanata; di raro capita al litorale (De Romita). Sicilia: Non abbondante, ma sedentario nella prov. di Messina {Buggeri., Pistone). Non abbondante, ma seden- tario nel distretto di Terranova, Caltanissetta {Carvana). Scarso al piano in quello delle Madonie , Palermo {Paliimho, Morici). Sardegna: Comune e sedentario {Bonomi). TU OGL, on YTin^^ {Scriccioli). 150. Troglodytes parvulus , Koch Re di macchia. Re pcit {Alba) — Cincin, Cincin de nei ve, Reattin, Uslin da neiv, Centrubb {Basso-Pieni.) — Ré-Ré {Ossola) — Re di beucc, Bo-gros, Re d'i usei, Sauta-beucc, Reatei (Xov.) — Busaseze {Berg.) — Reottin {Milano) — Cercer, Impera- torin {Veron.) — Sgarèla {Vicenza) — Rusetto {Rovigo) —