Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/246


133. Phylloscopus Bonellii (Vieiii.) Lui BIANCO. Ciucili bianch, Luì, Buscarin, Boenetto, Tui, Sisì {Basso- Piem.) — Tui bianc (Berg.) — Dalin (Bell.) — Tuio (Cadore) — Uitt, Ciu-ciàu (Civ ideile) — Boin gianco (Savona) — Boen gianco (Arenzano) — Chiuino bianco (Lucca) — Virdeddu jancu, 'Mmucca-muschi jancu (Mess.). Piemonte : Scarso in provincia di Cuneo; vi nidifica una sola volta nel maggio (Abre). Così in quella di Torino (Ga- sca, Martorelli). È il più raro dei Luì nel Basso Piemonte; si rinviene soltanto in montagna nelle epoche delle migra- zioni, ma per pochi giorni (Camusso). ■ Lombardia : Frequente nella prov. di Bergamo al monte ed al piano (Stefanini). Estivo, ma non comune nella prov. di Cremona (Ferragni). Comune in collina nella Lombardia, ove nidifica (Tarati); scarso (Borromeo). Veneto; Di passaggio nella prov. di Vicenza (Molari). Frequente, nidificante e di passaggio in aprile e settembre nel Cadore, Belluno (Tissi). Non raro, estivo e nidificante nel distretto di Cividale, Friuli (Del Torre). Poco frequente nella prov. di Padova (Arrigoni). Emilia : Raro assai nella prov. di Parma (Del Prato). Liguria : Non tanto frequente nel Nizzardo, ove si vede più facilmente nell'autunno (Gal). Abbastanza comune nel distretto di Savona, giunge in aprile e sino alla metà di maggio nidifica nelle valli boschive e parte dalla metà di agosto alla metà di settembre (Piccone). Comune in agosto, raro in primavera nel distretto di Arenzano (Luciani). Scar- sissimo, ma estivo e nidificante nel distretto di Spezia (Ca- razzi). Toscana: Scarso in agosto e settembre nella prov. di Lucca (Martorelli^ Fontebuoni). Piuttosto frequente, estivo e nidificante nei distretti di Fiesole e Signa, Firenze (Gar-