Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/238


— 222 — epoche del passo nel Nizzardo [Gal). Scarsa e localizzata, ma sedentaria nel distretto di Savona (Piccone); cosi in in quello di Arenzano, ove è comune (Luciani). Scarsa, ma sedentaria nel distretto di Spezia {Gavazzi). Toscana : Assai frequente nella buona stagione nella prov. di Lucca {Martorelli, Fontehuoni)] sedentaria nel di- stretto di Massarosa {Gragnani). Non rara e sedentaria nella prov. di Firenze , distretti di Sesto fiorentino e Signa {Fontehuoni). Rara nel Casentino, Arezzo {Beni). Sedentaria e comune nei boschi in Val di Chiana {Griffoli). Avuta in marzo nel distretto di S. Gimiguano, Siena {Paulucci). Se- dentaria e comune, ma piìi abbondante d'inverno nelle prov. di Siena e di Grosseto (Dei, Ademollo). Sedentaria suir isola di Giglio (Bianchi). Comune e sedentaria in To- scana; nidifica nei boschi e rimane tutto V anno ove ha ni- dificato (Foster). Marche: Scarsa ai monti (Paolucci). Puglie: Molto rara; non so che di due sole catture {De Romita). Sicilia: Frequente nella prov. di Messina (Pistone). Se- dentaria e nidificante nel distretto di Terranova, Caltanis- setta (Carvana). Sardegna: Comune e sedentaria, soltanto nell'inverno scende al piano (Bonomi). 12 7'. Melizophilus sardus (La Maim.) Magnanina sarda. Caca-sipala nira (Mess.) — Spuntascebi niuru (Terran. Sicil.). Piemonte: Eccezionalmente rara nel territorio di Vol- taggio, Alessandria (Camusso). Liguria: Un terzo individuo è stato colto nella Riviera di ponente, prov. di Genova, a Borzoli presso Sestri-po- nente; lo ebbe il marchese Giacomo Doria (Giglioli). Ra-