Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/230


— 214 — nel Senese {Dei); sedentaria in Maremma {AdemoUo, Cambi). Sedentaria e nidificante all' isola di Giglio (Bianchi). Estiva e comune in Toscana (Roster). Marche: Rara (Comizio agrario Fabriano). Campania: Frequente al piano nella prov. di Napoli (Francescliini , Monticelli). Puglie: Estiva e nidificante, frequente di passo in aprile (De Romita). Sicilia: Comune e sedentaria nella prov. di Messina (Ruggerij Pistone). Estiva nel distretto di Terranova, Cal- tanissetta, giunge in marzo e parte in ottobre (Carvana). Rara in aprile in quello delle Madonie, Palermo (Palumbo, Mùrici). Sardegna: Giunge in settembre e parte in primavera [Bonomi). 131. Sylvia conspicillata, La Marm. Sterpazzola sarda. Ciarlettua, Giaretta (Savona) — Acidduzzu di fava (Mess.) — Auciduzzu di macchia, Occhijanchi ( Terran. Sicil.). Liguria: Piuttosto scarsa nel distretto di Savona, vi è forse sedentaria; io la vedo tutti gli anni nel settembre (Piccone). Assai scarsa in primavera nel distretto di Spezia, ove ne ebbe alcuni il prof. E. Magni-Griffi. (Carazzi). Toscana: Specie estiva, nidificante, ma assai scarsa (Roster). Sicilia: Comune, sedentaria e di passo in aprile-mag- gio, nella prov. di Messina (Ruggei-i, Pistone). Abbondante e apparentemente estiva nel distretto di Terranova, Calta- nissetta (Carvana). Sardegna: Giunge in agosto e rimane l'inverno; è pure sedentaria e nidificante ai monti: all'epoca del passo ab- bonda al litorale, ove non si trova nel giugno e luglio. Ne ebbi uno affetto da isabellismo, che mandai al R. Museo di Firenze (Bonomi). — 215 — ±