Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/221


a- — 205 — tiàle foresto {Padova) — Asta {Ravenna) — Pitèr {Boi.) — Simmacusti de primaveja {Savona) — Simacousti {Avenzano) — Fricialase {Spe?:ia) — Siicè {Garf.) — Schiaccino {Fucec- chio) — Salimpunta di poggio {Fiesole) — Saltimpalo {Val di Chiana) — Tornio, Tuìna, Piagnucolone {Sarteanó) — Miet- tempònta d'està {Na]).) — Cannicciàru {Reggio Calahr.) — Proscuucnlu {Mess.). Piemonte : Frequente ovunque in prov. di Cuneo ; vi nidifica due volte, in maggio ed in giugno {Ahre). Così nella prov. di Torino {Gasca, Martorelli). Prettamente estivo, nessuno rimanendo a svernare , nel Basso Piemonte {Ca- nmsso). Neil' Ossola è meno comune della specie prece- dente {Bazetta). Nidifica in Valsesia {Guarinoni). Lombardia: Comunissimo sui maggenghi ed in pianura nella prov. di Sondrio {Galli). Frequente durante il passo nella prov. di Bergamo {Stefanini). Scarso, di doppio pas- saggio nella prov. di Cremona {Ferragni). Comune ai monti nella Lombardia {Turati^ Borromeo). Veneto : Non raro nella prov. di Verona {Pellegrini). Scarso in quella di Vicenza {Molari). Frequente al piano e nidificante nel distretto di Belluno, ove passa in aprile, agosto ed ottobre {Soravia). Piuttosto scarso ed estivo nel Friuli; giunge in aprile, nidifica in giugno e parte in ot- tobre {Vallon)] così pure nel distretto di Cividale {Del Torre). Abbastanza frequente nella prov. di Padova {Arrigoni). Scarso in quella di Rovigo {Dal Fiume). Emilia : Nelle prov. di Ravenna e Bologna passa in primavera e ripassa in autunno, gli ultimi alla fine di ot- tobre {Bacchi della Lega). Non raro nella prov. di Parma {Del Prato). Liguria: Di doppio passaggio regolare nel Nizzardo {Gal). Comune nel distretto di Savona durante i passi, cioè dal marzo al maggio e dalla metà di settembre a tutto ot- tobre {Piccone)] così in quello di Arenzano, ove rimane pure per nidificare {Luciani). Frequente ed estivo nel di- stretto di Spezia, ove giunge in aprile e maggio {Carazzi)^ — 206 —