Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/209


Calabrie : Abbondante d' inverno nella prov. di Catan- zaro {De Fiore). Così in quella di Reggio {Moretti). Sicilia : Comune e anche sedentario ai monti, nella pro- vincia di Messina {Buggeri , Pistone). Cosi nel distretto di Lentini, Siracusa {Bonfiglio). Frequente in quello di Modica, ove giunge in settembre e parte in marzo {Dellafonte, Ga- rofalo). Abbondante da ottobre a marzo nel distretto di Terranova, Caltanissetta {Carvana). Sedentario e frequente, nidifica ai monti e scende d' autunno al piano nel distretto delle Madonie, Palermo {Pahimbo, Morici). Sardegna : Nidifica ai monti e scende al piano d' in- verno, ovunque comune {Bonomi). 108. Cyanecula Wolfì ^c. l. Brehm) Pett' azzurro a macchia bianca. Pett' azzurro occidentale {Aut. Ita!.) — Stomi bléu , Icét dia stella {Basso- Pievi.) — Gorzbleu {Xov.) — Morat de la stela {Berg.) — Pett' azur {Mil.) — Coàrossa de Sve- zia {Padova) — Coàrossa foresta o della regina ( Vicenza) — Codarós dal petto turchin {Feltre) — Coarosso foresto {Ro- vigo) — Gorgiu bleu {Nizza) — Peccetto da sorchi, Péto bleu {Savona) — Cuarossa da Madonna {Arenzano) — Cua- rossa de pallide {Spezia) — Pettu brù {Mess.) — Cuda-russa a pettu blu, Pettu-blù, Pettu-azzurru {Terran. Sicil.). Piemonte : Scarso al monte in prov. di Cuneo, ove è di passaggio in maggio e settembre {Abre). Nel distretto di Torino questa specie ora anticipa ora ritarda notevolmente il passo primaverile che di solito avviene tra gli ultimi del marzo e la metà dell' aprile; nella primavera del 1886 non si videro affatto; è però specie in ogni modo scarsa e localizzata {Gasca)] l'ho trovata spesso alle due epoche del passaggio nella prov. di Torino {Martorelli). Rarissimo in quel di Voltaggio, Alessandria, e soltanto in primavera {Camusso). In Ossola compare accidentalmente nel maggio 13 — 194 —