Pagina:Avifauna italica, primo resoconto.djvu/202


di — 186 — ottobre a quella di novembre all'isola di Giglio (Bianchi). Sedentaria in Toscana, nidifica assai presto, ho veduto i giovani ai primi del marzo 1884 (Roster). Marche : Frequente ovunque e sedentaria ; nidifica da febbraio a giugno (Paolucci). Lazio : Sedentaria, ma scarsa nel distretto di Montefia- scone, Viterbo (Mimmi). Abruzzi : Comune e sedentaria nel distretto di lelsi, Cam- pobasso (D'Amico). Campania: Frequente ovunque nella prov. di Napoli (Fran ce sdì in i , Mont icelli) . Puglie : Scarsa, ma sedentaria e nidificante (De Romita). Calabrie : Sedentaria, ma più frequente in autunno ed inverno nel distretto di Maida, Catanzaro (De Fiore). Co- mune nella prov. di Reggio (Moretti). Sicilia : Scarsa, ma sedentaria nella prov. di Messina (Ruggeri, Pistone). Frequente, sedentaria, erratica d' inverno nel distretto delle Madonie, Palermo (Pahnnho, Morici). Sardegna : Di passo regolare, ma in agosto ne trovai nel Nuorese e nel Fonnese dei branchetti, onde è probabile sia anco sedentaria e nidificante nell'isola (i?o/iomi). 103. Oreocinela varia (Paii.) Tordo dorato. Veneto : Neil' agosto 1887 visitando il Museo Civico di Rovereto, ho finalmente potuto esaminare il bellissimo indi- viduo di questa specie, colto il 7 ottobre 1854 in Val di Sella (Valsugana) e donato dall' ottimo do tt. Ambrosi. Esso è perfettamente simile all'esemplare esistente nella Colle- zione italiana centrale del R. Museo di Firenze (Avif. Ital. p. 103) colta a Poggio Scali nel Casentino (Giglioli). Liguria: Di rarissima comparsa nell'autunno e nell'in- verno nel Nizzardo (Gal). Toscana : Accidentale nel Casentino (Beni). Un indivi- duo di questa specie dicesi sia stato preso nell'autunno 1885, — 187 —